Viaggio nel futuro del Cloud: siete pronti?

Blog, Eventi, Varie Commenti disabilitati su Viaggio nel futuro del Cloud: siete pronti?

Sul palco di NEXT, la demo d’impatto del nuovo “Shopbot assistant” di eBay per Google Home

Oltre 10.000 partecipanti tra clienti, partner, sviluppatori, IT leader, ingegneri, stampa internazionale, entusiasti (e non) del Cloud. 3 giorni di interventi, più di 200 sessioni tematiche e 100 novitàSono gli incredibili numeri di Google Cloud Next ’17, il primo evento dedicato al mondo Google Cloud, comprendente: Google Cloud Platform, G Suite, Chrome, Mappe ed Education.

3 giorni caratterizzati da una fortissima accelerazione sul Cloud, in cui Google ha investito ben 30 miliardi di dollari negli ultimi 3 anni, come ha affermato Eric Schmidt, il presidente di Alphabet.

Sono ben 100 gli annunci fatti in soli 3 giorni, tra nuove partnershipquella siglata con SAP per sviluppare soluzioni tecnologiche per le aziende, ad esempio- nuovi clienti – HSBC, Verizon, eBay, Colgate, Lush, Home Depot, Disney Interactive – e nuove performanti funzionalità.

3 giorni che il nostro team ha vissuto intensamente a San Francisco e che ora vogliamo condividere con voi! Come?

Abbiamo selezionato i 10 annunci (sì, li abbiamo analizzati tutti e 100!) che non potete assolutamente perdere, riguardanti sia G Suite che Google Cloud Platform.

  1. HANGOUTS MEETun nuovo strumento per lanciare in pochi click una videoconferenza fino a 30 persone, senza plugin o download, attivabile dal Calendario, dalle email oppure da un documento condiviso. Praticamente una video meeting experience più fluida e gestibile in modo veloce tramite un’interfaccia estremamente semplice.
  1. HANGOUTS CHATun’app nata dall’evoluzione di Hangouts e pensata appositamente per la comunicazione aziendale, che permette di creare gruppi di lavoro specifici sotto forma di stanze virtuali, come fossero “chat room”. Al loro interno si potranno invitare bot e allegare documenti, foto e video da Drive e Documenti.
  1. TEAM DRIVE consente di avere uno spazio condiviso su Drive con controllo approfondito di permessi, utenti e proprietà dei file. Uno strumento in più per gestire in modo semplice ed efficace l’organizzazione dei file aziendali.
  1. MACHINE LEARNING PER GOOGLE FOGLItramite la funzione “Esplora”, il machine learning di Google fornisce delle risposte pertinenti alle domande inserite dagli utenti nel proprio Foglio. Vengono infatti applicati degli algoritmi di intelligenza artificiale che imparano tutto quanto è possibile dalle informazioni disponibili nel Foglio di calcolo, e poi costruiscono un modello basato su queste informazioni.
  1. NUOVE FUNZIONALITA’ in ambito sicurezza appositamente ideate per la protezione dei dati aziendali come Vault per Google Drive, l’applicazione di eDiscovery che offre agli amministratori il completo controllo sulla gestione dei file, compresi quelli di Team Drive, impostando policy di retention, che in automatico mantengono quello che è necessario. Sono inoltre in grado, in modo intelligente, di sbarazzarsi di documenti e file che non servono più.

  1. FOCUS SUL MACHINE LEARNING; Fei-Fei Lin, responsabile del Cloud AI e Machine Learning di Google Cloud, ha raccontato quanto l’Intelligenza Artificiale rappresenti secondo l’azienda di Mountain View il futuro del Cloud, annunciando una serie di interessanti novità, come:
  • il lancio di Google Cloud Video Intelligence API, un’API unica in grado di interagire con alcune tra le piattaforme multimediali più famose (YouTube tra tutte) per analizzare ed identificare gli elementi principali dei video, utilizzando il framework TensorFlow. Grazie al Machine Learning, Cloud Video Intelligence API fornisce una comprensione contestuale di quanto appare in un video (come ad esempio i nomi “cane”, “fiore”, o verbi come “correre”, “volare”), identificando prima il singolo elemento e poi catalogandolo all’interno di macro categorie;
  • l’acquisizione di Kagglela piattaforma online per competizioni di modelli predittivi e analitici che raccoglie una comunità di circa 800mila data scientist da tutto il mondo e da tutti i settori.
  • la Machine Learning Startup Competitionin collaborazione con Data Collective ed Emergence Capital, società di venture capital, e con il supporto di a16z, Greylock Partners, GV, Kleiner Perkins Caufield & Byers e Sequoia Capital;
  • TPU (Tensor Processing Unit), il processore realizzato da Google dedicato alle architetture delle reti neurali per l’apprendimento approfondito (Deep Learning Neural Networks), una delle tecnologie più promettenti nel settore dell’intelligenza artificiale;
  • @meet, un bot (abbreviazione di robot) intelligente costruito sulla piattaforma Hangouts, in grado di schedulare automaticamente incontri (eventi, attività..) per il vostro team via Hangouts Meet e Google Calendar, grazie alla potenza dei processori del linguaggio naturale, i software che elaborano e analizzano il linguaggio umano, e al machine learning.
  1. NOVITA’ NELLA GESTIONE DI DATABASE
  • Cloud Spanneril primo servizio di database relazionale distribuito a livello globale che permette di avere sia transazioni ACID (Atomicity, Consistency, Isolation, Durability), sia semantica SQL, senza rinunciare alla scalabilità orizzontale e all’elevata disponibilità. Quando si creano applicazioni cloud, gli amministratori e gli sviluppatori di database sono costretti a scegliere tra i database tradizionali, che garantiscono la coerenza delle transazioni, o tra database NoSQL, che offrono scalabilità orizzontale e la distribuzione dei dati. Google Cloud Spanner rompe questa dicotomia, offrendo entrambe queste importanti funzioni in un unico servizio, completamente gestito.
  • Cloud SQL for Postgre SQL (Beta), un servizio di database completamente gestito, che consente di implementare e gestire in maniera semplice i vostri database relazionali Postgre SQL su Google Cloud Platform.
  1. DATA ANALYTICS
  • Nuovi Dataset Commerciali, come quelli offerti da: Xignite in ambito finanziario, HouseCanary e Remine per il mercato immobiliare, AccuWeather per il meteo, e nuovi archivi del Dow Jones, tutti immediatamente pronti da usare in BigQuery (presto altri partner parteciperanno a questo programma).
  1. POTENZIAMENTO DELL’INFRASTRUTTURA a livello globale grazie all’arrivo di nuovi data center in California, Canada e Paesi Bassi. Considerando le altre location in fase di preparazione (Nord Virginia, San Paolo, Londra, Finlandia, Mumbai, Singapore, Sidney, Francoforte), Google Cloud Platform potrà avvalersi di 17 availability region e 50 availability zone.
  1. JAMBOARD, la lavagna smart con schermo da 55 pollici presentata lo scorso fine ottobre e integrata con la piattaforma G Suite, sarà disponibile sul mercato a Maggio e costerà 4,999 dollari. Jamboard combina i mondi della creatività fisica e digitale, ed è progettata per favorire la collaborazione tra colleghi di lavoro dentro e fuori l’ufficio.

Contattaci per scoprire come queste 10 (e le altre 90 novità) possono aiutare la tua azienda a spiccare il volo nel futuro del Cloud!

Cosa aspetti?

Il cloud è il luogo in cui la rivoluzione digitale si sta realizzando e Google Cloud è la naturale espansione della nostra visione, quella di organizzare le informazioni universali e renderle accessibili a tutti

Sundar Pichai, Ceo di Google

» Blog, Eventi, Varie » Viaggio nel futuro del Cloud:...
On 22 marzo 2017
, ,

Comments are closed.

« »